Rotaract Club Visconteo incontra il Console Generale della Repubblica d’Albania

Il comitato direttivo del Rotaract Club Visconteo,ha organizzato Martedì 4 novembre 2014, un importante evento internazionale che ha coinvolto il Consolato Generale dell'Albania a Milano, in contemporanea con la visita del RD per il Distretto Rotaract 2041 e la partecipazione di numerosi Rotary Club, con l'obiettivo di creare un ponte che rafforzi l'amicizia, le opportunità di business, le tradizioni culturali condivise tra i due Paesi.

In Italia è presente una nutrita comunità di albanesi, in particolare erano presenti rappresentanti della seconda generazione, che oggi frequentano le università, sono impiegati nelle aziende e talvolta danno vita ad attività imprenditoriali.

L'occasione per presentare il Rotary e il Rotaract, ma anche gli orizzonti di vacanza e business raggiungibili a poco più di un'ora di volo da Milano, si è realizzata a partire dalle 19:30 presso la sala Barcellona dell'Hotel NH Fiera, a Rho, opera architettonica di Dominique Perrault e dal suo partner italiano Luca Bergo, che si affaccia sul complesso fieristico milanese, uno dei più attivi e profittevoli al mondo.

La serata elegante, arricchita da numerosi Rotaryani ed ospiti di successo, è iniziata con i saluti alle personalità presenti, subito dopo i tradizionali inni alle bandiere dell'Unione Europea, d'Italia, d'Albania e del Rotary International (tutti membri dell'assemblea delle Nazioni Unite).

La serata è proseguita con una presentazione che ha riscosso un sentito interesse del pubblico sull'Albania, quando il Presidente del Rotaract Club Visconteo, Sibila Vogli, studentessa d'architettura presso il Politecnico di Milano, ha citato le bellezze naturali del suo Paese d'origine, i siti protetti patrimonio dell'Unesco (Unesco è estensione delle Nazioni Unite e nasce da un progetto Rotaryano) di Argirocastro e Berat, insieme alle nuove mete turistiche sul Mar Mediterraneo. L'Albania, Paese ricco di storia, in cui si fondono la cultura occidentale e quella orientale, da sempre partner dell'Italia, si estende sul Mar Adriatico per oltre 360 km di costa balneabile. Dopo una presentazione di personalità famose, usi e costumi è stata introdotto il Console Generale della Repubblica d'Albania, la dott.ssa Luljeta Cobanaj, nata a Durazzo (Albania) nel 1978, laureata in ingegneria civile con una specializzazione in urbanistica ed edilizia conseguita nel 1994, che ha iniziato a lavorare per il corpo diplomatico albanese in Italia nel 2000, quando il Consolato Generale venne aperto a Milano. Nel 2009 consegue la laurea in legge e inizia a praticare come avvocato, seguendo contemporaneamente alcune attività imprenditoriali e proseguendo la carriera come Console in Italia. Nell'aprile 2014 è arrivata la nomina a Console Generale ed è oggi promotrice delle opportunità d'investimento in industria e servizi verso un Paese che cresce costantemente da anni e recentemente ha firmato un importante accordo con l'Unione Europea. Nel discorso del Console sono state espresse parole molto positive sull'integrazione della comunità albanese in Italia, che conta per il 18% degli studenti universitari presenti negli Atenei italiani, con un alto tasso tra i laureati. L'Albania ha nel 2013 uno scambio commerciale con l'Italia di 2 miliardi di euro, in crescita nel 2014, e la popolazione albanese residente nel Paese d'origine, circa 3 milioni di persone, nel 75% dei casi parla l'italiano, creando così ottime basi comunicazionali per impostare progetti di business in Albania.

Dopo l'intervento del Console Generale, accompagnato dal Dott.Rezar Shkembi, che ha suggellato e rinforzato i rapporti d'amicizia e collaborazione tra Albania e Italia, la platea ha assistito al brillante intervento del Rappresentante Distrettuale Rotaract 2041, Francesco Ascioti. L'intervento, chiaro e ben motivato, ha presentato il mondo rotaractiano, che si fa promotore di una stretta collaborazione sul territorio con iniziative di beneficenza e service attivo, oltre che promuovere importanti piattaforme di comunicazione e partnership tra i multidistretti d'Europa (ERIC), Asia e Africa (MDIO Multi District Information Organization) per la realizzazione di progetti comuni d'impatto globale.

Da quest'anno il Distretto lombardo è stato diviso tra 2041 e 2042, così com'è succeso per i Rotary Club.

Tra i numerosi ospiti della serata, soci dei: Rotary Club Rho, Rotary Club Bollate Nirone, Rotary Club Garbagnate Groane e Rotary Club Rho Fiera 100, Rotary Club Milano Est, Rotary Club Rozzano Parco Sud, Rotaract Club Milano la Scala, Rotaract Club Treviglio, Distretto Rotaract 2041; Associazione UAMI e il Consolato Generale della Repubblica d'Albania a Milano.

Il Rotaract Club Visconteo ringrazia tutti i graditi ospiti per aver partecipato a questa serata, che ha visto emergere i valori Rotaryani di amicizia, pace e comprensione tra i popoli, seguendo la via internazionale e il rafforzarsi di relazioni interpersonali in una serata piacevole ed elegante.

Sede dell'evento:

NH Hotel Fiera, Rho (Mi) via degli Alberghi

 

Ringraziamenti per l'organizzazione:

Giorgio Saibene, idea e organizzazione

Floris Panico, catering, comunicazione e organizzazione

Sibila Vogli, promozione e presentazione della serata

Taggato con: , , , , , , , , ,
Pubblicato in Eventi