Comunicazioni

Lettera di inizio anno del Presidente – anno sociale 2013-2014

Cari soci e cari amici,

L'elezione a Presidente di questo Club mi ha fatto pensare a quale fosse il modo migliore per tirare fuori il meglio dal Club stesso. E' stato più volte ribadito, tramite una fortunata metafora, che il Presidente debba essere come un direttore d'orchestra che coordina i musicisti per fare in modo che essi suonino in armonia. Era quindi per me necessario trovare l'ingrediente giusto che rendesse questa armonia possibile. Volevo a tutti i costi cogliere un elemento che avesse in sé la forza di sintetizzare i valori della nostra grande famiglia. Attraverso le ultime esperienze vissute con vecchi e nuovi amici rotariani e rotaractiani, è finalmente emerso ciò che andavo cercando: l'importanza delle relazioni umane.
Se, infatti, lo scopo di un progetto e le modalità con le quali esso viene condotto ne determinano il successo, ciò che può renderlo davvero eccezionale sono le relazioni umane che tramite esso prendono vita e si rafforzano. In effetti la maggior parte delle nostre azioni quotidiane è spinta da esse e da i sentimenti che ci fanno nutrire. E così ogni difficoltà può essere vinta e ogni progetto può essere portato a termine se grazie ed esso sviluppiamo e fortifichiamo relazioni umane di qualità. Se saremo in grado di entusiasmare e di entusiasmarci, di creare empatia, di aprirci agli altri, allora trasformeremo i nostri progetti in progetti grandiosi.
Facciamo parte di questo Club perché condividiamo gli stessi ideali e perché abbiamo creato forti legami tra di noi: per il gruppo eccellente da noi formato, la grande sfida non è creare progetti validi, ma progetti sensazionali e portarli avanti in grande stile. Con passione, dedizione, tanta voglia di stare insieme e di coltivare rapporti umani.

Buon anno sociale a tutti.

Federico Maria Vancini
Presidente Rotaract Club Visconteo 2013-14